Tartare di tonno scottata: quando vado al mare a Punta Marana, in Sardegna, amo farmi coccolare dai miei amici che sono tutti grandi cuochi di pesce e preparano ogni sorta di prelibatezze. L’idea di condire la tartare di tonno con la senape e cuocerla appena sulla griglia come se fosse un hamburger al sangue è di Maurizio Radaelli, che ringrazio di cuore.

Ingredienti (per 4 persone):

 Per la tartare

  • 600 g di tonno fresco
  • 2 cucchiai di senape all’antica
  • olio extravergine
  • sale grosso

 Per i pomodorini confit

  • 10 pomodorini
  • 2-3 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 pezzo di radice di zenzero
  • sale

Procedimento:

Tritare il tonno con il coltello riducendolo a dadini molto piccoli.

In una ciotola, unire il tonno alla senape, quindi amalgamare bene gli ingredienti lavorando con le mani per dare al pesce la forma di un hamburger.

Scottare il tonno in una padella ben calda con un filo di olio e il sale, avendo cura di lasciarlo crudo internamente.

Tagliare i pomodorini a metà e saltarli in padella a fuoco vivo con lo zucchero, lo zenzero pelato e grattugiato e infine il sale.

Cuocere per pochi minuti in modo da far caramellare i pomodorini. Spegnere il fuoco e servire il tonno con l’accompagnamento dei pomodorini confit.