Amatriciana del Duca: se amate i bucatini all’amatriciana, dovete assolutamente provare questa versione spettacolare. L’ho mangiata per la prima volta a Roma grazie allo chef Davide del Duca e non sono più riuscita a togliermela dalla testa… come le cotte da ragazzini.

Il segreto di questa ricetta? Guanciale croccante messo all’ultimo e una spruzzata di aceto balsamico nel sugo.

 Ingredienti (per 4-6 persone):

  • 480 g di bucatini
  • 800 g di pomodori pelati
  • 320 g di guanciale stagionato
  • 150 g di pecorino romano grattugiato
  • 4 pomodori ramati
  • 2 cucchiai di aceto balsamico
  • peperoncino q.b.
  • alloro q.b.
  • sale e pepe

Procedimento:

Incidere a croce i pomodori ramati e immergerli per qualche minuto in acqua bollente. Spellarli, privarli dei semi e tagliarli a cubetti. Frullare i pelati con il frullatore a immersione e tenerli da parte.

Tagliare il guanciale a bastoncini, metterlo in una padella a freddo e farlo rosolare lentamente. Quando risulterà croccante, scolarlo su un foglio di carta da cucina lasciando tutto il suo grasso nella padella.

Aggiungere l’aceto balsamico, far evaporare brevemente, poi unire i pelati frullati, i pomodori sbollentati, l’alloro e il peperoncino. Aggiustare di sale e cuocere il tutto per 5-8 minuti circa a fuoco moderato.

Lessare i bucatini in acqua salata, scolarli al dente e ripassarli in padella con il sugo.

A fuoco spento, spolverizzare la pasta con il pecorino e il pepe, continuando a mescolare per mantecarla.

Aggiungere il guanciale croccante all’ultimo momento.

Questa ricetta potete trovarla anche sul mio libro “Molto Bene” che potete acquistare qui.